Che la verdura faccia bene è inutile ripeterlo, ma è soprattutto inutile usarla come arma del “se non mangi non cresci”. Quei mocciosetti se ne fanno ben poco di sapere che se consumano verdura a go go vengono su sani e intelligenti. “Anche il mio equilibrio psicologico è importante per il mio benessere e per il mio stato fisico”, saranno in grado di spiattellarvi in faccia non appena saranno capaci di proferir parola, convinti che un pacchetto di snack anonimi valga molto più di un’insalata con due finocchi che guardano dal basso.

Vero è che in cucina l’appagamento è importante: così come a noi adulti piace decisamente sentirci coccolati dal gusto e dal sapore di un piatto che abbiamo davanti, anche ai bimbetti servirà quel qualcosa in più che gli faccia apprezzare quei piselli ribelli che svettano a tavola.

Come fare allora per convivere con bimbi verdurofobi e fare in modo che mettano nello stomaco almeno il minimo sindacale di verdura bella e buona?

Ecco 10 consigli che vi potranno servire:

Date il buon esempio

Tutto parte da qui: se voi non siete soliti consumare verdura e frutta regolarmente, non aspettatevi che i vostri bimbi siano particolarmente devoti alla causa. Se la verdura fa parte del vostro menù quotidiano, vedrete che per loro sarà “normale” consumarne almeno il minimo necessario.

Un piccolo orto a casa

Da dove vengono le verdure? Per molti bimbi è davvero un mistero, per cui, se ne avete la possibilità, potreste coltivarne alcune in casa e trasformare questa attività in una buona occasione per farvi aiutare propro da loro nella cura delle piante e nella raccolta. Sarà sufficiente un piccolo angolo del terrazzo o il giardino di casa, ma andrà bene anche qualche vaso sul balcone o una piccola serra.

Si prepara tutto insieme!

Una volta, colti, come si sbaccellano i piselli? Come si pulisce un carciofo? Come condire i pomodori? Per avvicinare i vostri figli alle verdure perché non li coinvolgete nella loro preparazione? Date loro una postazione, un grembiule personalizzato e fatevi aiutare mentre sbucciate, tagliuzzate o sbollentate. Impareranno anche a dosare il sale o usare con consapevolezza coltelli e fornelli. Niente paura, se rimanete vicino tutto è possibile!

Crudité o pinzimonio

Avete mai provato a dar loro le verdure crude? Carote, peperoni, ma anche sedano, radicchio e ravanelli: tutto a crudo e ben lavato! Mettete in un piatto e lasciate che i bambini si servano con le mani. Sembrerà loro di sgranocchiare patatine…

Aggiungete le verdure ad altre ricette

Frittata, pasta, pasticci e torte salate, avranno più gusto se vi è l’aggiunta di una verdura. Oppure abbinate la verdura a un condimento particolare: saltatele in padella con del prosciutto, filate gli spinaci con la mozzarella, fate involtini con foglie di insalata o peperoni arrostiti…

Verdura grigliata e verdure in pastella

Meglio una zucchina scaldata o magari grigliata? La risposta arriva da sé, non fosse altro che possiamo sempre aggiungerci un leggerissimo condimento di olio e prezzemolo. Possiamo anche consentirci il lusso di friggere in pastella, in modo da servire qualcosa di caldo, dorato e croccante.

Insalata colorata

Colore colore e ancora colore! Alla lattuga aggiungete carote a rondelle, finocchi, ravanelli, noci, bacche, ma anche qualche fettina di arancia sottile sottile e qualche crostino. Sbizzarritevi e tutto sarà più piacevole e gustoso.

Accompagnate le verdure con una salsa

Per convincere i bambini a mangiare le verdure potreste servirle insieme ad una salsa, che sia però già nota e gradita ai piccoli. In questo modo, saranno incoraggiati anche a provare la verdura presente nel piatto.

Create piatti divertenti e vivaci

Avete mai pensato di… cambiare forma al cibo? Una tattica che potrà rendere più appetitosa e “affascinante” anche l’ultima delle carote: via libera allora a farfalline di insalata, a cuoricini di melanzane, a graziosi animaletti e a simpatici eroi di spinaci. Un po’ di fantasia e il gioco è fatto.

Inventate nuove ricette

Aggiungete sottecchi le verdure nei loro piatti preferiti, magari impreziosendo sughi o  impasti. Qui trovate 9 ricette vegetariane semplici e gustose. Infine, le polpette sono un ever green in merito e qui trovate 15 ricette nutrienti e salutari, mentre se vi volete dedicare all’intramontabile fritto ecco delle buonissime frittelle di verdure.

Tutto questo non è servito a molto e i vostri pupi sono davvero cocciuti? Potreste ricorrere a frullati, centrifugati e a succhi vivi. Naturalmente non tutti gli ortaggi sono adatti a essere centrifugati, ma inserendo anche solo un po’ di verdura fresca e di stagione creerete degli ottimi succhi! Grande classico è il succo ACE: sbucciate con loro arancia, carota e limone e via di frullatore. Se invece è il colore ciò che appassiona i vostri cuccioli, potrete creare un succo rosso con fragole, lamponi, mela rossa e pomodoro, arancione con carote, albicocche e pesche o anche bianco con mele, pere e finocchi. L’occhio vuole la sua parte e i bimbi apprezzeranno una cosa nuova e sfiziosa! Qui trovate tutto ciò che c’è da sapere su frullati, centrifugati e succhi vivi.

Germana Carillo – GreenMe