In data 27 febbraio 2017, sul sito del Ministero della Salute, nella sezione, recentemente rinnovata, dedicata agli “Allarmi consumatori e reazioni a notifiche di prodotti non alimentari pericolosi”, sono stati resi noti ben 5 articoli, nello specifico capi di abbigliamento per bambini, sottoposti a divieto di commercializzazione, ritiro e richiamo.

Comune la natura del pericolo/rischio indicata sul documento della notifica RAPEX, un sistema comunitario di informazione rapida sui prodotti non alimentari: rischio meccanico e strangolamento.

Capi di abbigliamento per bambini ritirati dal mercato.

Vediamo ora nello specifico quali sono i capi di abbigliamento per bambini oggetti del divieto di commercializzazione e ritiro al mercato chiarendo innanzitutto cosa si intende per rischio meccanico.

Un prodotto è considerato non conforme per rischio meccanico quando presenta piccole parti che possono essere ingerite da un bambino, e comportare così un pericolo di soffocamento, oppure presenta piccole parti che possono essere taglienti o provocare incidenti.

Ecco l’elenco dei 5 capi di abbigliamento per bambini ritirati dal mercato.

1.Maglia gilet di colore beige per bambina, marca Ermanno Scervino Junior, distribuita da Carlotta S.r.l. di Bagno a Ripoli (FI).

Secondo quanto riportato sulla notifica RAPEX, alla voce “Prova di conformità”, vi sarebbe un rischio meccanico e strangolamento dovuto al cordoncino funzionale situato nella zona compresa tra la zona collo e la zona busto nonché ai lacci funzionali aventi la lunghezza di 230 mm circa.

2.Felpa con cappuccio per bambini, marca Mascalzone latino kids, distribuita da incotone S.r.l. di Corato (BA).

Sulla notifica RAPEX si specifica che per tale prodotto vi è un rischio meccanico e strangolamento per il cordoncino funzionale situato nella zona cappuccio.

3. Felpa ragazza grigia con cappuccio, marca Imperfect Girls, distribuita da Five Seasons S.r.l. di Crema (CR).

Sulla notifica RAPEX viene riportato il rischio meccanico e strangolamento per il cordoncino funzionale nella zona cappuccio.

4. Maglioni per bimba di colore rosa, marca BABYLUNA, distribuite da Impresa Individuale Babyluna di Joanna Tyszkiewicz di Milano.

Sulla notifica RAPEX viene evidenziato il rischio meccanico, strangolamento per cordoncino funzionale in zona compresa tra la zona collo e la zona busto e lacci funzionali aventi la lunghezza di 320 mm circa e 420 mm circa in estensione.

5. Pantalone felpa per bambina, marca Too Bee Too, distribuito da Oceano S.r.l. di San Giuseppe Vesuviano (NA).

Anche in tal caso il rischio è meccanico e strangolamento.

Per tutti i capi di abbigliamento per bambini qui sopra elencati è stato disposto in data 2 febbraio 2017, per una durata illimitata, il divieto di commercializzazione, ritiro e richiamo.

Fonte: Ministero della Salute