,

Che tipo di genitori siete? Gli elementi per capirlo e gli effetti sui figli

Come tutti ripetono, essere genitori è il mestiere più bello e difficile del mondo. Non tutti i genitori però sono uguali. Esistono diversi modelli e diversi stili di genitorialità. Scopriamo insieme quali sono e qual è il vostro modello.

Essere genitori oggi e gli effetti sui figli: da autorevole a autoritario

Nell’essere genitori ci sono diversi modelli di comportamento. La psicologia moderna ne individua quattro fondamentali. Quattro diversi stili di genitorialità. Ecco quali sono:

  • autorevole
  • negligente
  • permissivo
  • autoritario

Ciascuno stile ha le sue caratteristiche e ha differenti effetti sui bambini nei confronti dei quali è impiegato. È importante sapere che ogni relazione genitore figlio è diversa dalle altre, quindi non esiste un unico modo sicuro di essere genitore. Di seguito riportiamo le indicazioni degli psicologi per ciascun modello, per aiutarvi ad individuare il vostro e fornirvi i consigli generali per crescere bambini felici e responsabili.

Genitore autorevole

Lo stile del genitore autorevole è il più efficace e quello che porta maggiori benefici ai bambini normali. I genitori autorevoli sono facilmente riconoscibili, solitamente hanno elevate aspettative nei confronti dei figli, ma allo stesso tempo sono comprensivi e tendono ad offrire sostegno ai figli. Questi genitori tendono a creare un ambiente sano per un bambino che sta crescendo e contribuiscono a costruire un rapporto positivo con lui.

I segni identificativi dei genitori autorevoli:

  • le giornate dei bambini sono pianificate e ci sono delle regole da rispettare in casa
  • se i bambini violano le regole ci sono delle conseguenze per il loro comportamento
  • i bambini sono consapevoli delle aspettative dei genitori nei loro confronti, aspettative che sono ragionevoli
  • genitori e figli comunicano apertamente e i bambini sanno che possono parlare ai genitori di tutto senza temere conseguenze negative né giudizi duri.

Questi sono i tratti caratteristici del genitore autorevole, che ovviamente possono essere diversi a seconda della situazione. Anche se questo stile di genitorialità è quello più sano e positivo, tuttavia i bambini possono avere esigenze diverse che richiedono diversi modelli di comportamento nei loro confronti. In ogni caso, il tratto più caratteristico e importante della figura del genitore autorevole è quello di instaurare un dialogo aperto e positivo con il figlio, per stabilire un rapporto autentico e comprendere meglio le sue esigenze.

Genitore negligente

Lo stile negligente di genitorialità non è certo positivo ed è anche il più dannoso nei confronti dei figli. La particolarità di questo modello sta nel fatto che ricade interamente sul genitore. Difficilmente un genitore diventa negligente in risposta ad un comportamento del figlio. Se un genitore si riconosce in questo modello o se viene riconosciuto da un amico o da una persona cara è importante sapere che deve cercare aiuto per ritrovare una relazione sana e comunicativa con i figli e con il resto della famiglia.

I segni identificativi dei genitori negligenti:

  • non si prendono cura delle esigenze materiali ed emotive dei figli
  • non sanno cosa succede nella vita dei figli
  • la casa non è un luogo accogliente in cui i bambini possono condividere le loro esperienze e aspettarsi risposte positive. Piuttosto ricevono risposte o reazioni negative oppure nessuna risposta
  • genitori trascorrono molto tempo via da casa, lasciando i figli da soli
  • i genitori tendono a trovare scuse per non essere presenti con i figli
  • i genitori non conoscono gli amici né gli insegnanti dei figli
  • non sono coinvolti nella vita dei figli fuori casa

In presenza di questi comportamenti i bambini rischiano di essere danneggiati a livello psicologico ed educativo. I bambini trascurati dai genitori non hanno fiducia nei confronti dei genitori, attraverso i quali conoscono il mondo. Inoltre, i bambini che hanno una cattiva o nessuna relazione con i genitori avranno più difficoltà a instaurare delle relazioni con le altre persone, soprattutto con i bambini della loro età. I genitori che tendono a trascurare i figli devono essere aiutati a cambiare atteggiamento e possono essere assistiti da un terapista o un consulente.

Genitore permissivo

Anche il modello di genitore permissivo può essere dannoso per i bambini. Questi genitori infatti sono attenti ai figli, ma non sono esigenti. Tendono ad essere indulgenti pur di evitare il confronto con i figli. Il lato positivo di questo stile di genitorialità è che i bambini sono di solito molto amati. Tuttavia gli aspetti negativi possono superare quelli positivi. I genitori permissivi di solito danno poche regole ai figli e quelle che ci sono spesso sono inconsistenti. La mancanza o scarsità di regole fa crescere i bambini con scarsa auto disciplina e poco auto controllo. Alcuni genitori adottano questo metodo come reazione all’educazione autoritaria che hanno ricevuto, mentre altri sono solo preoccupati di fare qualunque cosa che possa turbare i loro bambini.

I segni identificativi dei genitori permissivi:

  • non vengono posti limiti né regole per i bambini. I genitori tendono a fare spesso compromessi sulle loro regole per accontentare l’umore dei figli.
  • i genitori evitano il conflitto con i figli.
  • sono più inclini ad essere i migliori amici dei loro figli piuttosto che i loro genitori.
  • per ottenere qualcosa dai figli tendono a ‘corromperli’ con grandi ricompense

Questi tratti caratteristici individuano uno stile permissivo non sano di genitorialità. Se questo modello educativo dà molta libertà senza conseguenze, tuttavia i bambini hanno bisogno di limiti per sentirsi sicuri. Inoltre per la loro crescita è importante che siano ben definiti i ruoli di genitore e figlio. I genitori permissivi possono causare danni a lungo termine sui figli. Alcuni studi hanno dimostrato che gli adolescenti con genitori permissivi tendono a  consumare molto più dei loro coetanei grandi quantità di alcol da giovanissimi. Una circostanza dovuta probabilmente al fatto che sono stati abituati a non subire conseguenze per il loro comportamento.

Gli altri effetti negativi nei bambini causati da genitori permissivi:

  • insicurezza dovuta all’assenza di limiti.
  • scarse abilità sociali, come la condivisione, a causa della mancanza di disciplina.
  • autoreferenzialità, egocentrismo.
  • risultati scolastici miseri a causa della mancanza di motivazione.
  • conflitti con le autorità.

Il genitore permissivo deve imparare a stabilire regole e limiti per i propri figli quando i bambini sono ancora reattivi, prima che sia troppo tardi. Se la creazione di nuove strutture è troppo difficile, i genitori possono farsi aiutare da un terapista.

Genitore autoritario

Al contrario, il modello di genitore autoritario è quello di genitori esigenti ma non comprensivi. È chiamato anche genitorialità rigorosa. I genitori autoritari pretendono che i figli seguano una serie di regole rigide e soddisfino delle aspettative precise, mentre concedono poco spazio al dialogo aperto. Di solito si affidano alle punizioni per ottenere l’obbedienza o insegnare una lezione.

I segni identificativi dei genitori autoritari:

  • hanno regole molto rigide che devono essere sempre seguite
  • non danno spiegazioni ai figli sulle regole imposte, al di là di un “è così e basta” oppure “perché lo decido io”.
  • danno ai figli poche possibilità di scelta e di decisione sulla loro vita.
  • utilizzano le punizioni come mezzo per ottenere dai figli quello che chiedono.
  • tendono ad essere riservati o poco espansivi nei gesti di affetto verso i figli.

La struttura e le regole di un genitore autoritario sono necessarie per una crescita sana dei figli, tuttavia è importante bilanciarle con una comunicazione aperta. I bambini devono sapere esattamente perché è importante seguire le regole che vengono loro imposte. Anche un’educazione autoritaria, infatti, può essere dannosa.

figli di genitori autoritari tendono ad avere una bassa autostima, ad essere timorosi o timidi; associano l’obbedienza all’amore, possono avere difficoltà nelle relazioni sociali e possono comportarsi male quando sono fuori dalla cura dei genitori. Anche in questo caso può essere utile l’aiuto di un terapista, se stabilire una comunicazione aperta dovesse risultare troppo difficile per un genitore.

Questi stili di genitorialità sono stati spiegati sul sito web della Vanderbilt University.

via UniversoMamma

VIDEO: i 5 errori psicologici da evitare nell’educazione dei figli

Firma: valeria bellagamba

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Hai mai immaginato di diventare mamma di sei gemelli? Dai un’occhiata a questa storia d’amore, unione e superamento di ostacoli!

Zaino o tracolla? La decisione giusta per la schiena