Come bisogna dormire in gravidanza per tenere il piccolo protetto? Sul fianco. Secondo un recente studio, quando viene fatto durante l’ultimo trimestre, aiuterebbe a ridurre il rischio di morte prematura.

La gravidanza è un periodo magico per ogni donna, si sente crescere una nuova vita dentro il proprio ventre e ogni giorno si provano nuove emozioni. Per far sì che la dolce attesa non presenti problemi, è necessario cambiare alcune abitudini ma in poche sanno che è preferibile dormire in una posizione in particolare: sul fianco. In questo modo, infatti, si proteggerebbe il piccolo, favorendo la sua crescita.

Perché è consigliabile dormire sul fianco in gravidanza?

Secondo uno studio condotto presso l’Università di Manchester e pubblicato dal British Journal of Obstetrics and Gynaecology, addormentarsi sul fianco quando si aspetta un bambino dimezzerebbe il rischio di morte prematura del piccolo, soprattutto quando fatto durante l’ultimo trimestre. In particolare, sono state analizzate le condizioni di salute di 1.000 donne incinte e i risultati sono stati chiari: quelle che avevano messo al mondo dei bambini nati morti dormivano spesso in posizioni sbagliate. Molto spesso, infatti, i neonati sarebbero potuti essere salvati se le mamme avessero dormito sul fianco. “Molti dati suggeriscono che quando una donna si sdraia sul dorso il peso della pancia e del bambino combinati comprimono i vasi sanguigni e questo può provocare la diminuzione del flusso di sangue e ossigeno al bambino”, si legge all’interno dello studio. Certo, questa buona abitudine non basta per avere una gravidanza poco problematica ma farlo non costa niente. Il consiglio è dunque mettere un cuscino dietro la schiena per favorire il sonno da un lato e ritornare a dormire sul fianco se ci si dovesse svegliare sul dorso durante la notte. In questo modo, si terrà il piccolo che si porta in grembo protetto e in salute.

via FanPage