Nell’estate del 2013, Michelle e Ross Hui, di Newbridge, Irlanda, aspettavano il terzo bambino. La coppia era al settimo cielo.

Ma alla sesta settimana di gravidanza, mentre Michelle stava andando a lavoro, ha sentito un dolore lancinante allo stomaco. Poi si è ritrovata al bagno piena di sangue.

Presa dal panico, ha chiamato il marito che l’ha subito portata in ospedale. Dopo alcuni esami, i dottori hanno confermato la loro più grande paura: avevano perso il bambino.

I dottori hanno somministrato a Michelle due pillole, normalmente usate in caso di aborto, per pulire l’utero e evitare eventuali infezioni. Dopo una notte in ospedale, la donna è stata dimessa.

A seguito di ulteriori accertamenti, i medici hanno scoperto che Michelle aveva dei coaguli di sangue nell’utero, che dovevano essere rimossi. A 10 giorni dall’aborto, Michelle è ritornata in ospedale per delle cure.

Poi è accaduto l’impensabile.

I medici hanno esaminato la pancia di Michelle per l’ultima volta prima dell’operazione. Ebbene, hanno sentito un altro battito: il bambino era vivo! Michelle era ancora incinta, nonostante l’aborto spontaneo. In realtà, aspettava due gemelli, ma uno dei due non ce l’ha fatta.

Nessun dottore riesce a spiegarsi perché l’altro bambino sia ancora vivo, ma tutti pensano che sia un miracolo.

I medici hanno chiamato uno specialista più anziano che ha detto: “non ci crederete, ma qui c’è un battito”.  Secondo Michelle, “è stata la cosa più bella che avesse mai sentito”.

La piccola Megan è nata nel febbraio del 2014 e scoppiava di salute.

Oggi Megan ha due anni e insieme ai suoi due fratellini, Noah e Mya, porta tanta gioia ai genitori.

La storia di Megan è così unica da essere stata riportata nelle riviste di medicina.

Come Megan sia riuscita a sopravvivere rimane un mistero, ma i dottori dicono che il sangue nel ventre abbia in qualche modo nascosto la presenza del bambino.

La mamma di Megan, Michelle, descrive la sua bambina come “una piccola guerriera, il nostro piccolo miracolo”. Lei e la famiglia Hui sono molto felici della sua nascita. In seguito, Michelle ha avuto altri due gemelli.

La nostra piccola guerriera è riuscita a sopravvivere a un aborto spontaneo. Sentitevi liberi di condividere la sua storia se anche voi pensiate che la sua nascita sia un vero miracolo!

via Incredibile