Quando è nata Poppy, la secondogenita degli Smith, la bambina ha dovuto trascorrere i primi mesi di vita in terapia intensiva. I medici avevano scoperto che la piccola Poppy era affetta dalla sindrome di Moebius, una malattia che colpisce lo sviluppo dei muscoli facciali, creando difficoltà a mangiare e a parlare.

Ma Poppy non si è lasciata abbattere dalla sua malattia.

PA

PA

Notando dei miglioramenti nella piccola Poppy, la sua famiglia ha iniziato a sperare che la neonata crescesse e si sviluppasse normalmente.

Ma le cose hanno preso una piega inaspettata quando la mamma l’ha trovata priva di coscienza nel suo letto d’ospedale. Dopo un attento esame, i medici hanno scoperto che i polmoni della piccola Poppy erano pieni di liquido. Il cervello aveva subito dei danni e le sue condizioni erano peggiorate – i medici temevano che non ce l’avrebbe fatta.

A Natale gli Smith sono andati a trovare la figlia in terapia intensiva. La sorella maggiore di Poppy le ha fatto una pernacchia sul pancino, ed è successo qualcosa che nessuno credeva possibile: Poppy ha sorriso per la prima volta.

PA

PA

Da quel momento Poppy ha iniziato a mostrare chiari segni di miglioramento.

Nessuno è riuscito a spiegarsi il miracolo, ma alla famiglia Smith non importava. Volevano solo che la piccola Poppy guarisse.

Due mesi dopo, Poppy ha iniziato a gattonare e a balbettare, quindi è stata mandata a casa.

PA

PA

Oggi la famiglia Smith si sta godendo ogni singolo momento con la piccola Polly. Ora la sorella maggiore può giocare con lei tutti i giorni. Poppy ha già dimostrato di essere una grande combattente, sicuramente la sua vita sarà meravigliosa!

via Incredibile