Scoprire di aspettare un figlio è una delle gioie più grandi. Significa mettere al mondo una nuova vita, un’emozione unica.

Tante sono le aspettative di un genitore, ma anche le preoccupazioni. Si teme che il bambino possa nascere malato o che non ce la faccia.

Per Valeka Riegel la nascita del suo primo figlio si è trasformata in un vero e proprio incubo. Quando lo ha stretto tra le braccia per la prima volta, non riusciva a vedere i suoi occhi – una malformazione gli copriva tutto il volto. Valeka era in stato di shock, è comprensibile. Non sapeva che cosa le riservasse il futuro, come riporta Today.

Valeka già sapeva che il figlio sarebbe nato con una protuberanza sul viso, lo aveva scoperto durante un’ecografia. Ma non sia aspettava che sarebbe stata così grossa.

Il piccolo Zakary era affetto da encefalocele che, secondo Today, ogni anno negli Stati Uniti colpisce circa 12.200 bambini. Quando è nato, Zakary faceva fatica a mangiare e a respirare a causa della sua deformazione. Mamma Valeka è scoppiata a piangere quando ha visto il figlio per la prima volta.

-Aveva una grande deformazione al volto. Non c’erano occhi, né naso né ciglia, ha dichiarato Valeka secondo Today.

Zakary è stato portato immediatamente in sala operatoria – grazie all’intervento di 20 medici, Valeka è finalmente riuscita a vedere i suoi bellissimi occhi per la prima volta. È stato un momento molto emozionante.

– Ho pianto perchè non sapevo che avesse gli occhi marroni e delle ciglia così belle. Erano perfetti, ha detto secondo Today.

Dopo un inizio così difficile, il piccolo Zakary può condurre finalmente una vita normale, senza una malformazione che gli copre il volto.

I primi giorni si toccava spesso il volto, sorpreso di non avere più niente” ha raccontato Valeka a Today.

Anche se a volte la vita si rivela essere davvero crudele, è sempre bello leggere storie dal lieto fine.

Auguriamo tanta fortuna a Zakary e alla sua famiglia, e ringraziamo tutti quei medici che fanno il possibile per migliorare le vite dei loro pazienti. I medici sono veri eroi e meritano un grandissimo applauso.

via Incredibile