,

“Mamma ti aiuto io!”: tabella delle attività in base all’età del bambino

“Aiutami a fare da solo” Maria Montessori.

Quante volte abbiamo pensato o detto ai bambini “Sei troppo piccolo per farlo”.
Troppo spesso ci dimentichiamo delle capacità che hanno i nostri figli, nipoti e quanto loro siano gratificati e felici di aiutarci, se gliene diamo la possibilità.

I lavoretti domestici che i nostri figli possono svolgere sono molteplici e cambiano sia in relazione ai bambini e al loro sviluppo, sia in base alla loro età e possono essere visti anche come un gioco o un modo per sentirsi grandi e responsabilizzati. Il tutto sotto lo sguardo attento dei genitori.

Queste attività oltre ad insegnare ai bambini ad assumersi delle responsabilità, li aiuteranno anche ad essere più disciplinati e a seguire le regole. Faranno guadagnare loro autonomia e indipendenza. I vantaggi nel coinvolgere i bambini nelle faccende domestiche non sono pochi:

  • Sviluppo delle attività motorie: sono ottimi esercizi per lo sviluppo della coordinazione motoria e dell’equilibrio. Aiutano anche la coordinazione occhio-mano e il movimento di afferrare e tenere oggetti.
  • Incoraggia la capacità di collaborazione: rendere partecipe un bambino nelle faccende domestiche lo farà sentire parte di una squadra e questa sensazione di appartenenza lo aiuterà a sviluppare la capacità di seguire delle istruzioni e aumenterà l’abilità per lavorare in gruppo.
  • Stimola la fiducia in sé stessi: la loro autostima aumenterà in quanto partecipare alle faccende domestiche è un grande gesto di fiducia del genitore nei confronti del bambino.
  • Potenzia il senso di organizzazione: bambini che vengono coinvolti fin da piccoli nelle faccende domestiche sono più organizzati.
  • Facilita le sane abitudini: i bambini coinvolti in queste attività tendono a sviluppare maggiormente il pensiero logico. Farci aiutare è un modo per insegnargli a creare abitudini salutari.

Vediamo insieme una tabella che include alcune delle attività che un bambino potrebbe svolgere:

Ovviamente il ruolo del genitore è fondamentale in queste attività. Come prima cosa, prima di chiedere aiuto ad un bambino, è importantissimo spiegare come si fa, in questo modo si evitano anche frustrazioni per non saper fare ciò che gli viene chiesto.
Non dobbiamo aspettarci la perfezione nello svolgimento delle attività e potrà capitare molte volte che il lavoretto non sia fatto bene come lo faresti tu, perché il bambino non presta tutte le dovute attenzioni o perché non ha ancora sviluppato le abilità necessarie per completare l’attività. Armati di pazienza, non sgridarlo, riconosci i suoi sforzi e aiutalo a perfezionarsi.
Ricordati che ogni lavoro domestico necessita di abilità che i bambini sviluppano con la loro crescita. Sta noi adattare le responsabilità alla sua età per evitare che perda fiducia in sé stesso.

FONTE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

MAMMA 38ENNE PARTORISCE SU UN VOLO INTERCONTINENTALE

Le 15 Regole Di Maria Montessori Per Educare I Bambini In Modo Che Siano Felici