,

Perché chiedere scusa a un figlio è un atto d’amore

Offrire scuse è una grande lezione di umiltà. Chiedere perdono significa riconoscere che come ogni essere umano anche tu sbagli e farlo con tuo figlio farà in modo che ti rispetti ancora di più.

Nessuno è perfetto o infallibile. Tutti possono fare degli sbagli e commettere degli errori. Sia nei confronti dei figli che delle altre persone prima di chiedere scusa dobbiamo tenere conto di un aspetto fondamentale.

Chiedere scusa o, dall’altra parte, concedere il perdono è inutile se la persona che ha sbagliato o ci ha fatto un torto non si è assunta la responsabilità delle proprie azioni.

Se chiediamo scusa senza aver preso consapevolezza delle nostre reali responsabilità, rischiamo di implorare il perdono solo per lavarci la coscienza. La nostra richiesta in questo modo si trasformerà in un ulteriore torto nei confronti della persona a cui ci rivolgiamo.

Nel caso dei figli avere un comportamento corretto da questo punto di vista è ancora più importante perché i genitori devono dare il giusto esempio dato che sono un modello da imitare.

Se abbiamo sbagliato dobbiamo anche impegnarci a porre rimedio alle nostre azioni se hanno avuto delle conseguenze negative nei confronti dei nostri figli e ovviamente anche di altre persone.

I genitori hanno di fronte a sé un compito molto importante: aiutare i figli nella loro crescita e essere un modello per loro.

I figli hanno bisogno di empatia, sicurezza, fiducia, conforto e assertività. Inoltre per loro è importante imparare il perdono come strumento personale di relazione con gli altri.

Chiedere perdono è fare un passo avanti

Chiedere perdono dovrebbe sempre diventare un passo in avanti nella propria crescita personale e non dovrebbe mai essere un’azione a vuoto. Se abbiamo commesso degli errori spesso possiamo ancora intervenire per alleviare le conseguenze negative.

Una delle lezioni importanti che i genitori possono trasmettere ai figli è ricordare loro che dagli errori commessi si può imparare qualcosa di nuovo sulla vita a partire dalla possibilità di migliorare in futuro.

Possiamo cambiare il nostro atteggiamento e imparare ad agire in modo più appropriato la volta successiva.

Educare al rispetto e alla coerenza

Scusarsi con i figli quando si è sbagliato rende i genitori delle persone responsabili e consapevoli. Chiedere perdono a un figlio, riconoscendolo come persona, è un atto di rispetto nei suoi confronti e una dimostrazione dell’amore che si prova per lui.

Esistono probabilmente dei genitori che non hanno mai pensato di dover chiedere scusa ai loro figli perché dal loro punto di vista l’orgoglio deve essere sempre al primo posto. Chiedere perdono ai figli è però fondamentale per riconoscerli come persone indipendenti che meritano di ricevere rispetto e di essere trattati con coerenza non solo dai genitori ma da chiunque altro.

Per un genitore la massima espressione della coerenza consiste nel praticare davvero ciò che predica. E’ la regola più importante di un’educazione dei figli basata sul rispetto.

Il perdono in famiglia è più semplice se ognuno è libero di esprimere le proprie opinioni e soprattutto quando esiste un vero ascolto reciproco. Ecco che allora i genitori possono essere i primi a dare il buon esempio sia nel rispettare le opinioni degli altri che nel saper chiedere scusa dopo aver sbagliato e nel saper perdonare.

Marta Albè – GreenMe

Illustrazioni di Snezhana Soosh

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

10 gesti per incoraggiare i bambini ad amare e rispettare il Pianeta

Così mio figlio, nato sano, è diventato autistico 22 mesi dopo.La storia che ogni genitore dovrebbe leggere