,

Questa bambina di 7 anni ha sconfitto il cancro e ora aiuta altri bambini a sconfiggere questa malattia!

Erin Gentry è una bambina di sette anni a cui, all’età di 2 anni, è stato diagnosticato un retinoblastoma. Si tratta di una rara forma di cancro all’occhio che di solito attacca neonati e bambini piccoli. L’occhio sinistro della bambina non funzionava. Di conseguenza, Erin ha dovuto sottoporsi ad una chirurgia speciale che le avrebbe rimosso l’occhio sinistro. Questa chirurgia, con il supporto della chemioterapia, le ha permesso di sconfiggere il cancro, ma la bambina è rimasta con un solo occhio, e un occhio artificiale a cui doversi adattare.

Secondo la madre – Tamzin, – Erin ha avuto notevoli difficoltà nell’adattarsi alla vita con questo occhio artificiale. Era difficile rimuoverlo, pulirlo e riposizionarlo ogni settimana, e ci sono voluti anni perché la bambina smettesse di piangere. Ma non appena Erin fu in grado di superare queste difficoltà, ha iniziato ad insegnare ad altri bambini di un gruppo speciale chiamato il Club degli occhi.

hamhigh.co.uk

hamhigh.co.uk

La bambina ha mostrato loro come rimuovere, pulire e reinserire il loro occhio artificiale. Secondo i dipendenti dell’ospedale che se ne occupano, Erin è un’insegnante incredibile, a cui piace aiutare gli altri bambini, anche se alcuni sono più grandi di lei.

L’aiuto incredibile di questa bambina è stato decisamente apprezzato e, di recente, ha ricevuto un premio prestigioso. Inoltre, per poter celebrare questo traguardo incredibile, Erin è stata eletta campionessa del CHECT (fondo per il cancro all’occhio nell’infanzia) per il coraggio, la resilienza e la pazienza che ha mostrato nel combattere contro la malattia.

hamhigh.co.uk

Fonte : goodnewsshared.com

via Fabiosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Quando leggerete questo articolo non griderete mai più contro i vostri figli! Prendetevi cura di questi preziosi bambini!

Il trucchetto dei cinque elastici: da mamma arrabbiata a mamma felice